Rocche Valle del Serchio - I percorsi tematici

Castello di Gioviano

Il borgo di Gioviano, risalente a prima dell'anno Mille, sorge su un colle a 285 metri slm e conserva tuttora l'antica struttura medievale.

La chiesa parrocchiale, dedicata a Santa Maria Assunta è stata successivamente ampliata e conserva affreschi di Pellegrino Lamberti, un quadro dell'Assunta e due ovali sull'altare maggiore. Sono da visitare anche l'Oratorio di San Rocco, databile al Cinquecento, e l’Oratorio di San Bartolomeo, chiesetta romanica che è stata oggetto nel corso dei secoli di vari restauri e rifacimenti. Dal "Prata", nei pressi della chiesa parrocchiale, è possibile ammirare lo splendido panorama sulla Valle del Serchio.

 

Note storiche

La prima attestazione riguardante il centro di Gioviano si trova in un documento dell'801 dove si nomina una «villa» in località «Iuveriano». Non abbiamo fonti che documentano l'esistenza del castello né antiche né più recenti, dal momento che, nei testi a nostra disposizione, l'insediamento è sempre indicato con i termini di «loco», «villa» o dalla seconda metà del XII secolo «comunis». L’unico accenno alla presenza di una guarnigione stabile all’interno del paese risale al 1331.

Alle scarse informazioni documentarie, si aggiungono i pochi dati rilevabili dalle indagini archeologiche condotte sul paese, secondo le quali possiamo attribuire all’opera fortificata soltanto un tratto di muro approssimativamente databile all' XI-XII secolo.

Galleria

Castello di Gioviano, torre campanaria
Oratorio di San Rocco