La Valle del Serchio è una terra di inestimabile bellezza, collocata lungo il bacino del fiume Serchio. Spingersi alla scoperta di questo territorio, che il poeta Giovanni Pascoli definì “la valle del bello e del buono”, significa immergersi in un paesaggio unico ricco di arte, cultura e tradizioni millenarie che ancora oggi rivivono negli usi e nei costumi delle comunità locali.

Rocche, borghi antichi, chiese e ponti medievali: un tempo baluardi difensivi, teatri di epiche battaglie e gesta eroiche, oggi sono scrigni ricolmi di suggestioni, intrighi e leggende, mete privilegiate di un viaggio indimenticabile tra Medioevo e Rinascimento, alla ricerca di un passato glorioso e pieno di fascino.

"L'occhio di Lucca" - La Guardia di Palazzo

La Torre del Bargiglio, chiamata “Occhio di Lucca”, grazie alla sua posizione ben aperta sulla ...

Leggi
I Suffredinghi

I Suffredinghi furono una delle casate nobiliari che rivestirono un ruolo attivo all'interno della Valle ...

Leggi
I Castelli Vescovili e dei Signori Rurali

È molto difficile fare una distinzione fra nobiltà maggiore e nobiltà minore in Garfagnana in ...

Leggi