La Valle del Serchio è una terra di inestimabile bellezza, collocata lungo il bacino del fiume Serchio. Spingersi alla scoperta di questo territorio, che il poeta Giovanni Pascoli definì “la valle del bello e del buono”, significa immergersi in un paesaggio unico ricco di arte, cultura e tradizioni millenarie che ancora oggi rivivono negli usi e nei costumi delle comunità locali.

Rocche, borghi antichi, chiese e ponti medievali: un tempo baluardi difensivi, teatri di epiche battaglie e gesta eroiche, oggi sono scrigni ricolmi di suggestioni, intrighi e leggende, mete privilegiate di un viaggio indimenticabile tra Medioevo e Rinascimento, alla ricerca di un passato glorioso e pieno di fascino.

I Castelli Vescovili e dei Signori Rurali

È molto difficile fare una distinzione fra nobiltà maggiore e nobiltà minore in Garfagnana in ...

Leggi
I Suffredinghi

I Suffredinghi furono una delle casate nobiliari che rivestirono un ruolo attivo all'interno della Valle ...

Leggi
La difesa del confine

Non appena il Comune di Lucca ebbe assoggettato la totalità del contado la priorità dei ...

Leggi